mercoledì 18 maggio 2011

Ricette fai da te// Scrub, ceretta e olio post depilazione, tutto "fai da te"



Scrub fai da te mais e olii vegetali. Come riciclare la polenta camolata!


Non buttate via la farina di mais camolata! Fatene uno scrub facile facile, che non inquina, è sano e a costo zero.
Adesso che inizia la primavera quanti di noi hanno in casa della farina di mais, quella comune che si usa per fare la polenta, che sta invecchiando, che sappiamo che non passerà l’estate e che magari ha già qualche camoletta (le famigerate farfalline alimentari!)
Non buttatela via! Fate uno scrub per la pelle miscelandola con olio di semi di girasole, oppure olio di mandorle dolci, oppure olio extra vergine di oliva.
Il rapporto è in media 2:1. Per 2 parti di farina di mais una parte di olio. Miscelate aggiungendo piano piano l’olio. Dovrebbe venire un composto consistente facile da tenete in mano e spalmare sulla pelle.
Potete aggiungere anche altri oli quali l’olio di neem, che disinfetta e depura la pelle, l’olio di argan, che la rende elastica, oppure dell’olio di calendula se avete una pelle delicata e tendenzialmente infiammata.
E se volete unite anche 2-3 gocce di o.e. di menta, che aiuta a disinfettare la pelle, ottimo soprattutto se avete molti peli incarniti e se è estate perchè contiene mentolo che ha uno spiccato effetto rinfrescante (attenzione alle parti più delicate). Oppure qualche goccia di o.e. di lavanda.
E’ un’ottima alternativa allo scrub allo zucchero e non contiene parabeni e altre sostanze pericolose, come coloranti e additivi vari che sono ammessi nei cosmetici.
Scrub fai da te bio & eco allo zucchero e olii vegetali



E’ finalmente arrivato il caldo, è ora di indossare il più bel bikini e tuffarsi in acqua dopo un bel bagno di sole! E’ ora di liberare la pelle dalle cellule morte e aiutarla a respirare e godersi aria fresca e sole in modo naturale, economico e sano.
Oggi vi racconto come preparo il mio scrub per una pelle bella e morbida. Se praticato regolarmente ridurrete anche i fastidiosi peli sotto pelle e preparete il derma alla depilazione. La ricetta che vi presento in particolare è indicata per pelli secche e tendenti alle irritazioni. Potete applicarlo su tutto il corpo perchè è molto delicato. Quello che avanza potete conservarlo per alcune settimane in un barattolo di vetro in un luogo fresco e asciutto oppure in frigo se fa molto caldo.

Ingredienti:

zucchero (bianco o di canna) 1 cup
olio di mandorle dolci 5 cucchiai
olio di neem 1 cucchiaio
olio di argan 1 cucchiaio
Amalgamate il tutto con un cucchiaino d’acciaio. Stendete con un delicato massaggio circolare insistendo sulle zone critiche: gomiti, ginocchia, talloni, etc.
Sciacquate con abbondante acqua tiepida senza usare saponi, tamponate acqua e l’eccesso di olio con una salvietta di cotone. Se avete alcune zone particolarmente secche o cheratinose potete lasciare in posa qualche minuto prima di sciacquare.



DEPILAZIONE FAI DA TE: ceretta araba zucchero e limone (senza strisce)



Dopo aver provato lo scrub la vostra pelle è pronta per una depilazione a freddo, poco irritante e biologica, nonchè ecologica perchè gli ingredienti fanno bene anche all’ambiente:
pochi imballi, prevalentemente carta e buccia di limone, scarti della depilazione che si sciolgono in acqua e possono andare nell’organico.
Si tratta della depilazione brasiliana, ottima per depilare parti intime. E’ una ceretta indolore, indicata per la depilazione maschile, per la depilazione inguine e per la depilazione totale.
La preparazione è semplice, solo poche accortezze ma facili e precise.
Si prepara in casa con un pentolino abbastanza grande da contenere comodamente gli ingredienti. Potete farne quanta ne volete perché si conserva per circa 6 mesi in luogo fresco e asciutto. Si usa senza strisce: lo strappo avviene direttamente con la cera. E’ molto meno dolorosa della ceretta tradizionale e i risultati sono ottimi. La pelle rimane molto morbida. E’ idrosolubile e quindi con un poco di acqua calda spariscono tutti i residui. Basta prenderci un po’ la mano e i risultati sono strabilianti!
Gli ingredienti per una cera che dura per circa 2-3 volte sono:

zucchero bianco o di canna 2 cup
succo di limone 3 cucchiai
acqua 3 cucchiai

Mettete gli ingredienti in un pentolino (antiaderente oppure no è indifferente). A fuoco medio sciogliete lo zucchero fino ad ottenere una miscela omogenea e liquida. Rimescolate di frequente con un cucchiaio di acciaio. Quando il composto è liquido spostate il pentolino sul fuoco più basso della vostra cucina e tenetelo al minimo, in modo tale che la ceretta sobbolla facendo bolle ampie e senza “gonfiare” eccessivamente.
Quando il composto diventa di color ambra spegnete il fuoco, lasciate raffreddare per un paio di minuti e travasate in un contenitore basso e largo anche di plastica.
Come si usa: quando sarà ben freddo (normalmente si consiglia di prepararla il giorno prima) preparate le gambe passando un po’ di borotalco. A questo punto pulite bene le mani, passate un poco di alcol e staccate un po’ di cera facendo attenzione che non si appiccichi alle dita. Lavoratela con le mani per ottenere una pallina, sempre facendo attenzione che non si appiccichi. A questo punto stendetela sulla pelle con gesto rapido e deciso in senso CONTRARIO alla crescita del pelo e quindi strappate subito seguendo il senso di crescita. Si usa al contrario delle altre cerette, anche se io faccio un mix un po’ in un senso e un po’ nell’altro. La pallina è da gettare quando diventa bianca.



Olio fai da te bio post ceretta
Ho scelto oli che hanno potere lenitivo, calmante e restitutivo. Li potete trovare nelle migliori bio-botteghe oppure on line. L’importante è che siano di provenienza biologica e che siano ottenuti con procedimenti naturali, meglio se da spremitura a freddo.

Ingredienti:

- 5 cucchiai di olio base: potete scegliere tra l’olio di semi di girasole, olio di mandorle dolci, olio di jojoba, olio di argan. Hanno tutti proprietà elasticizzanti e nutrienti, ciascuno poi con piccole differenze rispetto agli altri. Potete anche usarli insieme, un cucchiaio di ciascuno.

- 1 cucchiaio di olio di fiori di calendula. Si ottiene per macerazione. E’ lenitivo e ristrutturante. E’ ottimo per pelli secche, irritate, sensibili e in caso di couperose.

- 1 cucchiaio di olio di iperico. Ha proprietà astringenti e disinfettanti, lenitive, addolcenti, restitutive. E’ usato in caso di scottature, contusioni, reumatismi, gotta, pelle screpolata, tagli da freddo . Quello buono è di un rosso intenso trasparente, tinta che deriva dal fiore.

- un olio essenziale profumato. Vi consiglio l’olio di lavanda che ha proprietà calmanti, disinfettanti ed è particolarmente intenso. Oppure quello di menta, che contenendo mentolo ha proprietà disinfettanti, antibatteriche e rinfrescanti.

Prendete un vecchio boccettino di vetro e miscelate il tutto. Come tutti gli olii e i grassi va tenuto al buio in luogo fresco e asciutto per evitare che irrancidisca. Si conserva normalmente per 2-3 mesi. Nei periodi caldi o se preferite potete tenerlo in frigo: aumenterà così la sua capacità rinfrescante e lenitiva.

E’ così buono che potete anche decidere di usarlo dopo il bagno o la doccia, soprattutto se soffrite di pelle secca. Potete usarlo sulle mani se le avete particolarmente provate dal freddo, dall’acqua e dall’uso di detergenti.


fonte: http://latterhumemiele.altervista.org/ grazie per gli ottimi consigli!!

5 commenti:

  1. Ciao :) cosa significa nelle dosi 1cup?? :)

    RispondiElimina
  2. ma la ceretta funziona veramente? ma dopo che faccio questa pallina con le dita in ke modo la devo stendere sulla pelle???

    RispondiElimina
  3. cosa significa 1cup? anche nella parte inguinale bisogna mettere il borotalco? bisogna preparare per forza lo scrub prima della ceretta? e un ultima domanda, funziona veramente?? Ciao e grazie!! :D

    RispondiElimina
  4. dopo che ho spalmato il tutto quanto bisogna aspettare prima di strappare??

    RispondiElimina
  5. 1 cup= tazza 200gr

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...